REALIZZAZIONI > FACCIATE CONTINUE > DETTAGLI TECNICI SU FACCIATE CONTINUE


Dettagli tecnici su facciate continue o curtain wall


Le facciate continue o curtain wall sono realizzate con la struttura di alluminio estrusa, sebbene le prime pareti di tamponamento del genere furono realizzate in acciaio. La cornice di alluminio è generalmente riempita con vetro, che fornisce prestazioni architettoniche di ottimo livello, come pure giova alla luce ed al controllo ambientale.


Altre chiusure comuni includono: rivestimenti esteriori in mattonelle di pietra, in pannelli di metallo, in strisce distaccate di vario materiale (tipo persiana o frangisole), finestre apribili vere e proprie o bocche di ventilazione.

I curtain wall differiscono dai sistemi di tamponamento dei magazzini commerciali o dei negozi per il fatto che sono disegnati per attraversare i solai, e conducono la progettazione a considerazioni che tengono conto di requisiti come: gli sbalzi di temperatura; l'oscillazione ed il movimento dell’edificio; la tenuta all’acqua; l'efficienza termica per il controllo dei costi di climatizzazione ed illuminazione dell'edificio.

Con la costruzione delle complete facciate vetrate il curtain wall è andato a definire un più stretto rapporto tra ambiente costruito interno ed esterno degli edifici, con diverse connessioni con gli elementi naturali (luce, aria, acqua, ecc.) rispetto alle costruzioni edilizie tradizionali. Negli ultimi anni il settore delle costruzioni ha conosciuto una nuova fase di forte crescita, trainato dalla domanda di nuove costruzioni . In riferimento alla normativa vigente sul risparmio energetico tutti i prodotti rientrano nella categorie per cui è possibile richiedere la detrazione fiscale prevista dalla recente normativa. Il mutamento delle modalità di progettazione, costruzione, ristrutturazione e demolizione dell’ambiente costruito può consentire un notevole miglioramento delle prestazioni ambientali e dei risultati economici delle città, nonché della qualità della vita dei cittadini; è possibile ottenere edifici più sani e naturali e creare ambienti di alta qualità entro una logica di risparmio di risorse sia materiali che energetiche attraverso una maggior accortezza in fase progettuale nella scelta dell’impiantistica, dei materiali e delle modalità costruttive eco-compatibili.

Nella posa in opera di una facciata, qualunque sia la sua conformazione, si dovrà porre molta cura nel montaggio di ogni componente, curandone la planarità, l'aderenza, il giusto passo modulare, il piombo, il livello e la giusta giunzione di ogni elemento di guarnizione, mentre la scelta dei montanti da utilizzare sarà compito del nostro ufficio tecnico che con apposito software deciderà i profili da utilizzare.

Perpendicolarità e planarità perfette, sono le basi per un corretto procedimento nella posa di questa facciata.

Staffaggi: La fase primaria è la messa in opera di apposite staffe su misura, avendo cura di allineare verticalmente tutti i solai, spessorando dove necessario. Le staffe devono essere ben bloccate facendo attenzione che le viti o qualsiasi elemento in ferro che viene a contatto con l'alluminio sia sempre protetto con zinco o con materiale plastico isolante poiché il contatto ferro-alluminio genera un processo galvanico con notevole deterioramento delle parti a contatto.

Tenuta aria/acqua: Una facciata è esposta nei giorni di pioggia ad un velo continuo di acqua che la percorre e che mette quindi negli anni a dura prova tutti gli elementi di tenuta della facciata stessa, soprattutto in funzione delle dilatazioni e dell'irrigidimento che le guarnizioni di tenuta subiscono nel periodo invernale.

Si dovrà quindi porre estrema cura e la massima attenzione alle sigillature.

<< Torna a Le nostre realizzazioni per Facciate Continue